Hai cercato:  Ultimi arrivi (lista aggiornata ogni giovedi' sera) --- Titoli trovati: : 318
«---  1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Whispers    This kind of lovin'
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1981  solar 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
Copia ancora incellophanata, prima stampa USA, copertina cartonata con barcode, label con disegno di spazio e pianeti sullo sfondo, scritte nere e gialle, logo Solar multicolore in alto, catalogo BZL1-3976. Pubblicato nel 1981 dalla Solar, dopo ''Imagination'' (1980) e prima di ''Love is where you find it'' (1981), giunto al 100esimo posto nella classifica billboard 200 statunitense e non entrato in classifica nel Regno Unito, questo album non riuscì a bissare il successo del fortunato "Imagination". Prodotto dagli Whispers stessi con contributi di Leon Sylvers III, il disco si contraddistingue per un soul ballabile dalle forti tinte pop e dalle sonorità che appaiono già ben inserite nel nuovo decennio che stava allora iniziando, a cui fanno da complemento alcune languide ballate. Il singolo che dà il titolo all'album fu un discreto successo nella classifica r'n'b americana, giungendovi alla 17esima posizione. Longeva e stimata formazione soul californiana, i Whispers si formano a Los Angeles nel 1964. Ottengono il loro primo successo di classifica con ''The time has come'' nel 1969, primo di una lunga serie che, per lo meno nelle classifiche r'n'b, si estende fino alla fine degli anni '90. Il gruppo è ancora attivo all'inizio del nuovo secolo.
Euro
18,00
codice 331345
scheda
Who    live at leeds
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1970  mca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa americana del 1979, copertina cartonata senza barcode, etichetta azzurra con nuvole ed arcobaleno, catalogo MCA37000. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1970 dopo "Tommy" e prima di "Who 's next'', giunto al numero 2 delle classifiche Uk ed al numero 4 di quelle Usa. Il quinto ed ultimo album del decennio, coglie il gruppo in stato di grazia durante il concerto a Leeds nel dicembre 1969; e' il loro unico live degli anni '60, disco di potenza assolutamente annichilente, dimostra come gli Who, pur geniali in studio, raggiungevano il loro acme creativo solo a contatto con il pubblico. La scaletta e' incentrata sul periodo precedente a ''Tommy'' e questo e' l'album del gruppo in cui il suono r'n'b' e' piu' presente insieme al primo ''My generation''. La assoluta mancanza della meticolosa produzione che contraddistingue le opere del gruppo in questo periodo lo rende al primo album ancora piu' affine. Sicuramente uno dei dieci albums live piu' riusciti ed importanti del rock classico. Ecco la scaletta con relative note dei brani dei quali riportiamo la eventuale uscita in versione in studio: "Young man" (inedito), "Substitute" (singolo del marzo 1966), "Summertime blues" (inedita cover del classico di Eddie Cochran), "Shakin' all over" (inedita versione del classico di Johnny Kidd & the Pirates), "My generation" (singolo del novembre 1965), "Magic bus" (singolo del luglio 1968).
Euro
20,00
codice 243599
scheda
Williams hank    first recordings, 1938 (rsd 2018)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  1938  bmg 
blues rnr coun
EDIZIONE LIMITATA DI 2500 COPIE, IN VINILE ROSSO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL BLACK FRIDAY DEL NOVEMBRE 2018, singolo in formato 7", con adesivo di presentazione sul cellophane; per la prima volta in vinile, due preziose e storiche registrazioni effettuate dall' immenso Hank Williams nel 1938, le primissime a noi giunte finora, registrazioni ovviamente grezze, effettuate ben prima di avere occasione di fare incisioni da professionista. La vivace "Fan It", cover di un brano del cantante afroamericano vaudeville Frankie Jaxon sul primo lato, e sull' altro lato "Alexander's Ragtime Band" di Irving Berlin eseguita con Pee Wee Moultrie. Hank Williams e' la massima icona del country moderno americano; nasce il 17 Settembre del 1923 in Georgia e muore a 30 anni il primo Gennaio del 1953 per infarto mentre si reca in automobile ad un concerto. La sua influenza sulla musica moderna e' incalcolabile, con uno stile innovativo, tra blues, folk, country, cajun, dotato di una voce evocativa e carismatica, e' tutt'oggi possibile vedere sue vecchie foto polverose incorniciate nei locali tradizionali del Sud degli States, nella posizione riservata in Italia al papa o al presidente della repubblica. I suoi brani, per certi versi simili al primo Johnny Cash, ma piu' mistici ed oscuri, con uno stile vocale originale che intreccia malinconia ed ironia ed arrangiamenti basati sulla slide guitar, il contrabbasso e l'armonica, saranno le basi della riscoperta della musica americana operata alla fine degli anni '60 da bands quali i Grateful Dead in dischi quali ''American Beauty'' o ''Workingman's Dead''.
Euro
13,00
codice 3022584
scheda
Wipers    Follow blind (ltd. silver vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1987  music on vinyl 
punk new wave
RISTAMPA LIMITATA IN 750 COPIE NUMERATE SUL RETROCOPERTINA, IN VINILE ARGENTATO, ristampa del 2019, in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoche' identica a quella della prima tiratura. Pubblicato nel dicembre del 1987 dalla Enigma negli USA, non uscito all'epoca in Gran Bretagna, questo e' il quinto album in studio della grande band di Portland, Oregon, guidata da Greg Sage (gia' nel '69 con i Beauregarde), che aveva esordito su album nel 1980 con il grezzo "Is This Real", giungendo quindi alla realizzazione dei capolavori "Youth of America" (agghiacciante e cupissimo, opera unica nella discografia della band e del rock degli ultimi decenni) ed "Over the Edge", tra l' 82 e l' 83; dopo il suo primo album solista "Straight Ahead" (1985) Sage aveva rimesso in piedi il gruppo per l' ancora ottimo "Land of the Lost" nel 1986, confermando con questo "Follow blind" la tendenza ad un suono piu' meditato, lontano perlopiu' dalla aggressivita' dei primi dischi e sempre piu' proteso verso brani ipnotici dove la tensione si fa sempre piu' sotterranea e latente, continuando pero' a rendere vibrante ed appassionante la musica del gruppo, percorsa da un lirismo intriso di malinconia come sempre assai personale. Un anno dopo sara' il turno del successivo "Circle", mentre si avvicina nel frattempo l' esplosione del grunge che trovera' proprio nei Wipers un adelle sue riconosciute influenze, amatissimi da tanti dei protagonisti della nuova scena di Seattle (i Nirvana stessi parteciperanno ad un album tributo a loro dedicato).
Euro
25,00
codice 3022577
scheda
Wishbone ash    Pilgrimage + argus
lp2 [edizione] ristampa  stereo  ger  1971  mca 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
doppio album uscito in Olanda ed in Germania nella seconda meta' degli anni '70, qui nella stampa tedesca, che mette insieme in una unica confezione (copertina laminata apribile, etichetta nera con arcobaleno, catalogo 82.043-2, il secondo album "Pilgrimage" ed il terzo album "Argus" della band inglese. Di seguito le rispettive note: "PILGRIMAGE": Pubblicato in Inghilterra nel settembre del 1971 dopo ''Wishbone ash'' e prima di ''Argus'', giunto al numero 14 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il secondo album. Uscito nel loro momento di maggiore grazia artistica, in perfetto equilibrio tra blues e progressive con le splendide chitarre soliste di Andy Powell e Ted Turner, contiene brani epici, quali ''Pilgrim' e ''Valediction''. Band inglese di hard rock con influenze blues e progressive, formati nel 1969 sulle ceneri di Tanglewood e Empty Vassels, sono passati alla storia per il loro suono chitarristico assolutamente originale con elementi Led Zeppelin e delicate ballate acustiche. Band inglese di hard rock con influenze blues e progressive, formati nel 1969 sulle ceneri di Tanglewood e Empty Vassels, sono passati alla storia per il loro suono chitarristico assolutamente originale con elementi Led Zeppelin e delicate ballate acustiche. "ARGUS": Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1972 dopo ''Pilgrimage'' e prima di ''Wishbone four'', giunto al numero 34 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il terzo album. Considerato da alcuni come il loro capolavoro, e' sicuramente il loro album piu' progressive nonche' quello con i brani e gli arrangiamenti piu' riusciti, ricorda in certe fasi le cose piu' ''avantgarde'' degli uriah heep. E' questo il lavoro in cui le molte influenze della band giungono ad amalgamarsi e stabilizzarsi perfettamente, blues, progressive, hard, si fondono in uno stile originale e riconoscibile, tra i brani "Time Was," "Sometime World", e quelli con i testi che si ispirano a temi medioevali e progressive "The King Will Come," "Warrior", splendide poi le due chitarre che creano atmosfere cariche di tensione , la critica moderna considera questo lavoro come il loro piu' rappresentativo e quintessenziale, nonche' uno dei grandi classici '' perduti'' della musica Inglese degli anni ''70. Band inglese di hard rock con influenze blues e progressive, formati nel 1969 sulle ceneri di Tanglewood e Empty Vassels, sono passati alla storia per il loro suono chitarristico assolutamente originale con elementi Led Zeppelin e delicate ballate acustiche.
Euro
24,00
codice 243567
scheda
Womack bobby    communication
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1971  united artists 
soul funky disco
ristampa con copertina non apribile, senza barcode. Pubblicato nel settembre del 1971 dalla United Artists, giunto all' 83esimo posto nella classifica americana billboard 200, ed al quinto di quella R&B, il terzo album in studio, uscito dopo ''My Prescription" (1970) e prima di "Understanding" (1972). Uno dei lavori piu' apprezzati ed eterogenei di Womack, contiene i singoli "Communication" e soprattutto ""That's The Way I Feel About 'Cha", diviso tra brani originali e covers, ovviamente parecchio personalizzate, tra cui "Close To You" dei Carpenters e "Fire and Rain" di James Taylor. Tutto con il suo solito caldissimo smooth soul in mirabile equilibrio fra il carattere incalzante e fisico del funk e la morbida sensualita' del soul, senza essere aggressivo ne' melenso. Proveniente da Cleveland, Bobby Womack e' consderato uno degli ultimi ''soul men'' degli anni '60. Pupillo del grande Sam Cooke, Womack e' apprezzato per le sue qualita' di compositive (di cui beneficio' anche Wilosn Pickett), per il suo canto rauco e selvaggio e per il suo stile chitarristico essenziale. Dopo aver militato negli Womack Brothers durante gli anni '50 (poi ribattezzati Valentinos all'inizio del decennio successivo), Womack partecipa nella seconda meta' degli anni '60 a numerose incisioni soul come chitarrista, per poi dare finalmente alle stampe il suo primo apprezzato lp ''Fly me to the moon'' nel 1969. Nel 1971 partecipa alle incisioni del seminale ''There's a riot goin' on'' di Sly Stone, in qualita' di chitarrista, e nel corso del decennio riscuote un buon successo in classifica.
Euro
19,00
codice 2078762
scheda
Wonder stevie    Original Musiquarium 1
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1982  motown / back to black 
soul funky disco
doppio album, ristampa in vinile 180 grammi, corredata di coupon con codice per il download digitale, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura, con tanto di parti in rilievo "embossed" sul fronte e sul retro. Publicato in Usa nel 1982, "Original Musiquarium 1" e' un doppio album antologico, e raccoglie brani dal periodo classico degli anni '70 di Stevie Wonder; la scaletta e' incentrata primariamente sui 45, ma non mancano alcuni brani meno conosciuti, oltre a quattro nuovi brani (uno per facciata). Ecco la lista del materiale incluso: "Superstition" (da "Talking Book", 1972) , "You Haven't Done Nothin'" (da "Fulfillingness' First Finale", 1974), "Living for the City" (versione differente del brano da "Innervisions", 1973), "Front Line" (inedita), "Superwoman (Where Were You When I Needed You)" (da "Music of My Mind", 1972) , "Send One Your Love" (da "Journey Through the Secret Life of Plants", 1979) , "You Are the Sunshine of My Life" (versione pubblicata su singolo del brano tratto da "Talking Book") , "Ribbon in the Sky" (inedita), "Higher Ground" (da "Innervisions"), "Sir Duke" (da "Songs in the Key of Life", 1976) , "Master Blaster (Jammin')" (da "Hotter Than July", 1980), "Boogie On Reggae Woman" (versione con intro inedito del brano tratto da "Fulfillingness' First Finale"), "That Girl" (inedita), "I Wish" (da "Songs in the Key of Life") , "Isn't She Lovely" (da "Songs in the Key of Life") , "Do I Do" (traccia inedita che vede la partecipazione alla tromba di Dizzy Gillespie).
Euro
33,00
codice 2087028
scheda
Wonder stevie    songs in the key of life + booklet and 7"
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  motown / universal / back to black 
soul funky disco
ristampa del 2017, doppio album in vinile 180 grammi, corredata di coupon con codice per il download digitale, completa dell' originario libretto di 24 pagine e dell' ep in formato 7" allegato originariamente, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima tiratura. Pubblicato nel settembre del 1976, a due anni di distanza da "Fulfillingness' First Finale", e' uno tra gli album piu' importanti del precoce genio della black music che aveva esordito nel '62 a soli 12 anni per l' etichetta di Detroit, Michigan, uno dei suoi lavori piu' ricchi e ricercati, disco che sperimenta sonorita' che si rifanno si' al pop ma anche ad elementi R&B e jazz, con risultati straordinari che ne fanno uno dei massimi capolavori dell' artista, non a caso votato dalla rivista Rolling Stone come uno dei 500 dischi fondamentali di sempre, e registrato con l' apporto di musicisti straordinari come Sneaky Pete Kleinow, George Benson, Herbie Hancock, Howard Buzzy Feiten. Rimase in classifica in America per 60 settimane, giungendo fino al numero 1, con una grande quantita' di singoli che ne vennero tratti con successo, nell' ordine, nel 1976 "Another Star", nel 1977 "Sir Duke", "I Wish", "Isn't She Lovely", "Another Star" ed "As", e nel '78 "Knocks Me Off My Feet". Strumentista, cantante ed autore, rimasto cieco fin dalla nascita per un guasto all'incubatrice, viene segnalato alla Motown da Ron White dei Miracles, e nel '63 il teenager "Little Stevie Wonder" ottiene una inattesa hit con "Fingertips"e si esibisce in numerosi show, manifestando sempre la sua profonda ammirazione per Ray Charles, al quale dedichera' anche un album, "Tribute to Uncle Ray". Verso la fine dei '60 inizia ad effettuare le prime esperienze di produzione solista. Nei '70 si presenta con opere intelligenti e pervase di sonorita' R&B, funky e pop (Music Of My MInd), ed ottiene grandi successi con brani come "Superstition" e "Sunshine of my life". Nel '73 un incidente automobilistico lo lascia in coma per tre giorni e inattivo per diverso tempo. Riprende l'attivita' ottenendo altre hits e premi. Nella seconda meta' dei '70 si dedica a "Journey Through The Secret Life Of Plants", colonna sonora di un film (mai realizzato) sulla vita delle piante, che si rivela un fallimento. Gli '80 vedono un suo omaggio, "Happy Birthday", a Martin Luther King Jr., assassinato nel '68, a sostegno di una campagna per rendere festa nazionale la data di nascita del leader pacifista. In seguito si rifara' vivo con un motivo orecchiabile come "I just call to say I love you" e con la colonna sonora di un film di Spike Lee.
Euro
45,00
codice 2078631
scheda
Wray link    Vernon's diamond / my brother, my son (rsd 2019)
7" [edizione] originale  stereo  usa  1958  easy eye sound 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
REALIZZATO IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2019, copertina con barcode 855380008654, label grigia scura con parti più chiare, scritte grigie chiare, foro centrale piccolo, catalogo EES-009. Pubblicato nell'aprile del 2019 dalla Easy Eye Sound, questo singolo contiene due brani inediti di Link Wray, recentemente ritrovati dopo decenni di oblio: sulla A-side trova posto lo strumentale "Vernon's diamond", primitiva versione di "Ace of spades", fu incisa a New York nel 1958/59 (il brano è a sua volta una reincarnazione del precedente "A cook for mr. General"), mentre sulla B-side ascoltiamo "My brother, my son", incisa nel 1970 al Fred Foster Studio di Nashville, Tennessee, brano cantato e dai richiami garage rock. Link Wray ed i suoi Raymen sono probabilmente il gruppo che ha maggiormente influenzato le bands americane di garage punk per oltre 30 anni: ispirarono gruppi di ogni epoca, racchiusi idealmente tra i Kingsmen dei primi anni '60 ed i Cramps degli anni '80. Wray, che ha ascendenze indiane Shawnee, suona la chitarra fin da ragazzo con i fratelli Vernon e Doug in un complesso country. Dopo il servizio militare in Corea, forma i Lucky Wray & The Palomino Ranch Hands, con i fratelli Vernon (chitarra), Doug (batteria) e il cugino Shorty Horton (basso). La tubercolosi contratta in Corea gli provoca l'asportazione di un polmone e lo costringe a indirizzare il proprio stile verso un suono prevalentemente strumentale. Nel '56 e nel '57 effettua diverse incisioni a nome Lucky Wray e Link Wray. Nel '58 Link Wray & His Raymen incidono alcuni brani strumentali per la Cadence di New York, tra cui un originale intitolato "Rumble", suo primo "million seller" e diventato nel tempo una sorta di suo marchio di fabbrica. Nel '59 passa alla Epic ("Raw-Hide"). Dal '60 al '62 vede la concorrenza di Duane Eddy che, grazie ad uno stile più calmo e melodico, ottiene maggiori successi. Comunque pubblica per la sua etichetta, la Rumble, un altro classico, "Jack The Ripper", che in seguito, grazie ad un sapiente rifacimento, farà rientrare Wray nella Top 100 Usa. Dal '67 al '69, ritiratosi nel Maryland in una comune familiare, registra diverse variazioni sul tema come "Rumble Mambo", "Rumble '68" e "Rumble '69". Nei '70 la riscoperta del personaggio da parte di musicisti come Pete Townshend, Jeff Beck e John Lennon lo portano di nuovo alla ribalta: abbandonerà il genere esclusivamente strumentale e proporrà una musica tesa al country rock blues, che gli procurerà nuovi fan e successi; collaborerà inoltre con Robert Gordon ("Robert Gordon with Link Wray" e "Fresh Fish Special"). Nel '79 incide "Live At The Paradiso", registrato live ad Amsterdam. Nel 1980 sposa la danese Olive Julie Paulson e si stabilisce in Danimarca. Dal 1989 al 1991 incide alcuni ottimi album per la Ace; nel frattempo diverse altre etichette ripropongono innumerevoli registrazioni passate e portano alla luce alcuni inediti. Nel '93 incide a Copenhagen "Indian Child", dove evidenzia con orgoglio le proprie origini. Da segnalare inoltre nel '97 l'incisione di "Shadowman" che offre all'ascolto il meglio degli strumentali del chitarrista. All'inizio del nuovo secolo alcuni album propongono alcuni preziosi inediti.
Euro
10,00
codice 331339
scheda
Xx    Xx
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  2009  young turks 
indie 2000
Edizione vinilica con una bonus track in più, rispetto al CD, copertina ruvida con die-cut fronte-retro senza barcode, con apertura dall'alto, in busta di plastica semi-rigida (con adesivo con barcode), completa di inner sleeve bianco e di poster ripiegato con foto a colori, note, testi e crediti, etichetta nera con scritte bianche sul lato A, custom sul B, Lp, pubblicato nell'agosto 2009, primo album per la giovane band londinese, considerata dalla stampa inglese come 'la più promettente dell'autunno 2009"; la loro musica combina ballate scheletriche, arrangiamenti e linee che si rifanno alla new wave, con attitudine pop-melodica con voci maschili e femminili che si alternano e con ritmiche interamente affidate alla drum-machine. I brani sono tessuti attraverso le linee della chitarra e di un basso, più melodico che ritmico, con testi che trattano temi su sesso e su relazioni interpersonali. Band inglese i cui membri non sono ancora ventenni, il cui suono è definito da loro stessi notevolmente influenzato da bands come i Young marble giants, Japan e Glass candy; dopo 2 covers, "Teardops" dei Womack & Womack's e "Hot like fire" dei Aaliyah, bonus track in questo disco, e la pubblicazione del primo singolo "Crystalised", vengono messi sotto contratto dalla Rough trade.
Euro
27,00
codice 2086977
scheda
Yazoo    Upstairs at eric's
Lp [edizione] originale  stereo  fra  1982  mute 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
prima stampa francese, copertina (con moderati segni di invecchiamento) lucida senza barcode, completa di inner sleeve con testi, label nera con scritte argento e logo bianco in alto, con il primo brano del secondo lato indicato erronamente con "Only Your", catalogo 540037. Inserito da Christian Zingales di Blow Up tra i 20 albums fondamentali del synth pop. Uscito nell' agosto del 1982 prima del secondo "You And Me Both", giunto al secondo posto delle classifiche inglesi ed al 92esimo di quelle americane, preceduto dai singoli di successo "Only You" e "Don't Go", che vi furono inclusi, il primo album del progetto degli inglesi Vince Clark, appena fuoriuscito dai Depeche Mode di "Speak and Spell", ed Alison Moyet, brava cantante dalla voce morbida e sensuale gia' con i Vicars ed i Vipers. L' album ebbe un notevole successo in Inghilterra ed in Europa, ottenuto grazie ad una intelligente ed originale combinazione di ellettropop e musica nera, influenza fondamentale nella voce della Moyet anche nella sua successiva carriera solista. Dopo i due album con gli Yazoo, Vince Clark (anche negli estemporanei Assembly autori di un singolo e in duo con Paul Quinn per un altro singolo) formera' con successo gli Erasure, poi a sorpresa ritrovera' il vecchio compagno dei Depeche Mode nel 2011 nel progetto Vcmg.
Euro
14,00
codice 243613
scheda
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  xl 
indie 90
doppio vinile, copertina in cartone con apertura in alto e bordi rinforzati, inner sleeve in cartone, coupon per download. “Anima” (2019) è il quarto album discografico da solista - considerando anche la colonna sonora di “Suspiria” - del leader dei Radiohead Thom Yorke, pubblicato il 27 giugno 2019 da XL Recordings. Cinque anni dopo “Tomorrow’s modern boxes” e otto mesi dopo la colonna sonora del film di Luca Guadagnino “Suspiria”, Yorke si lascia andare a suite elettroniche inquiete, vorticose, insieme al produttore di sempre, Nigel Godrich. Thom Yorke, cantante dei celebrati Radiohead, ha esordito come solista con l'album ''The eraser'' nel 2006 e con alcuni 12'' usciti nello stesso anno, tutti con sonorità elettro sperimentali vicine ad "Amnesiac" dei Radiohead. Nel 2012 esce "Amok" accreditato agli Atoms for Peace, supergruppo composto oltre da Yorke, dal bassista dei Red Hot Chili Peppers, dal produttore Nigel Goldrich (Radiohead, U2, Beck), dal batterista Joey Waronker (Rem, Elliott Smith) e dal percussionista brasiliano Mauro Refosco (Brian Eno, RHCP), inizialmente assemblati da Yorke come gruppo per alcune date del tour a supporto del suo sopracitato debutto solista, poi, divenuto progetto a tutto tondo. Il secondo album ''Tomorrow's modern boxes'' esce nel 2014.
Euro
37,00
codice 2087024
scheda
Young Neil    Comes a time
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  reprise / neil young archives 
rock 60-70
ristampa del 2017, copertina pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Usa nell' ottobre del 1978 dopo ''Decade'' e prima di ''Rust never sleeps'', giunto al numero 7 delle classifiche Usa ed al numero 42 di quelle Uk. Il decimo album. Considerato dalla critica americana come il suo lavoro piu' riuscito dai tempi di "Harvest", fu registrato con i Crazy Horse, Nicolette Larson, Tim Drummond, Spooner Oldham, J.J. Cale. Pubblicato oltre sei anni dopo "Harvest", si puo' considerare come l'episodio che piu' gli si avvicina, basato su ballate suonate sulla chitarra acustica, con aperture country e testi autobiografici , fu anche il suo primo Top Ten americano dall'epoca, appunto, di '' Harvest''. lavoro dal tono nostalgico e romantico, con l'utilizzo dell'orchestra, della steel guitar e con armonie vocali arricchite dalla presenza di Nicolette Larson, anche se e' piu' il lavoro d'insieme e la speciale atmosfera che caratterizza l 'opera, contiene molti brani splendidi, tra quelli piu' degni di attenzione '' Comes A Time'', '' Lotta Love'', "Already One," , "Field of Opportunity," e una bizzarra ma splendida cover da Ian Tyson, "Four Strong Winds" (gia' portata al successo da Bobby Bare nel 1965).
Euro
26,00
codice 2078582
scheda
Young snooky / marshall royal    Snooky and marshal's album
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  concord jazz 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good jazz
Copia con alcuni segni di usura sulla copertina, prima stampa USA, copertina cartonata senza barcode, label bianca con scritte nere e logo Concord Jazz bianco, grigio e nero in alto, catalogo CJ-55. Pubblicato nel 1978 dalla Concord Jazz negli USA, inciso ai Sunwest Recording Studios di Hollywood, California, da Snooky Young (tromba, flicorno), Marshal Royal (sax alto), Freddie Green (chitarra), Ross Tompkins (pianoforte), Ray Brown (contrabbasso), Louie Bellson (batteria) e Scat Man Crothers (voce). Uno dei pochissimi album pubblicati da Young come leader o, in questo caso, in qualità di co-leader, questo lavoro con il sassofonista Marshal Royal è un gradevolissmo jazz melodico, elegante e di agevole ascolto, stilisticamente d'altri tempi per i tardi anni '70, con le sue inclinazioni swing e bop. Questa la scaletta: "I let a song go out of my heart", "Mean dog blues", "Cederay", "Limehouse blues", "Cherry", "Medley: You've changed / I'm confessin' / Come Sunday", "Catch a star", "Should I". Snooky Young (1919-2011) è stato uno dei grandi interpreti della tromba jazz della sua generazione, nonché uno dei massimi maestri nell'impiego della sordina plunger con lo strumento. Capace di dare una eccezionale espressività alla tromba, Young è ricordato principalmente per le sue perfomances in qualità di membro di complessi di altri colleghi, fra i quali il grande Count Basie, nella cui orchestra il trombettista militò a più riprese fra gli anni '40 e '60. In seguito lavorò a lungo per la televisione NBC, e fu nel 1966 uno dei fondatori della Thad Jones – Mel Lewis Orchestra; a dispetto di una carriera lunghissima e ricca di riconoscimenti e di stima, Young ha pubblicato pochissimi dischi come leader o co-leader.
Euro
10,00
codice 331352
scheda
Young tommie    Do you feel tha same way
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1973  soul power 
soul funky disco
Copertina senza codice a barre. Ristampa pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Soul Power negli USA; dove non entro' in classifica, l'unico splendido e ricercato album di Tommie Young, capolavoro nascosto del Southern soul che merita una riscoperta. Davvero eccellente la sua voce, la cui forza vibrante e carica di espressivita' emotiva quasi eguaglia l'irraggiungibile Aretha Franklin, a cui Young e' stata piu' volte accostata, attraverso un set di brani di sanguigno soul sudista, che siano ballate come la title track, ''She don't have to see you (to see through you)'' e ''You brought it all on yourself'' o pezzi scoppiettanti e dinamici quali l'esaltante ''Do we have a future'', tutti esempi della sua naturale padronanza dello strumento vocale. Stimatissima cantante di culto in ambito Southern soul, in possesso di una voce da soprano influenzata dal gospel ma anche dalla Aretha Franklin secolare, la texana Tommie Young nacque a Dallas nel 1949 e fu scoperta dal musicista e produttore Bobby Patterson mentre si esibiva in un club nel 1972; questi dirigeva la label Soul Power di Shreveport, Louisiana, con Jerry Strickland, e la firmo' immediatamente e le fece incidere il suo primo singolo ''Take time to know (her)'' (1972), oggi divenuto un classico del Southern soul. Patterson e Strickland scrissero per lei anche il singolo ''Do you still feel the same way'', il suo piu' grande successo commerciale, giunto nella top 30 r'n'b; il brano dette anche il titolo al suo unico splendido e ricercato album, uscito nel 1973. Problemi a livello distributivo per la Soul Power e la scarsa propensione a promuovere i suoi dischi da parte della cantante, che preferi' tornare a cantare gospel nella chiesa del padre, interruppero la sua carriera commerciale, ma ebbe un ritorno nel 1978 cantando nella colonna sonora del telefilm ''A woman called moses''.
Euro
19,00
codice 2078634
scheda
Zappa frank    dutch courage (rotterdam 24/5/1980) vol.1
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  parachute 
rock 60-70
doppio album con copertina apribile, pubblicato nel 2017 dalla Parachute. Contiene i brani del primo dei due cd del doppio "Dutch Courage" uscito nel 2016, ovvero la prima parte della (ottima) registrazione del concerto effettuato allo Sportpaleis van Ahoy di Rotterdam, Olanda, il 24 Maggio 1980 (tra la pubblicazione degli albums "Joe's Garage Acts II & III" e "Tinsel Town Rebellion"), concerto trasmesso anche radiofonicamente. Il concerto consta in tutto di 25 tracce, qui sono incluse le prime 19: SIDE A: 1. Chunga's Revenge 2. Keep It Greasy 3. Outside Now 4. City Of Tiny Lites SIDE B: 1. Teenage Wind 2. Bamboozled By Love 3. Pick Me I'm Clean 4. Society Pages 5. I'm A Beautiful Guy SIDE C: 1. Beauty Knows No Pain 2. Charlies Enormous Mouth 3. Cosmik Debris 4. You Didn't Try To Call Me 5. I Ain't Got No Heart SIDE D: 1. Love Of My Life 2. You Are What You Is 3. Easy Meat 4. Joe's Garage 5. Why Does It Hurt When I Pee?
Euro
19,00
codice 2078767
scheda
Zappa Frank    over nite sensation
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  zappa 
rock 60-70
ristampa ufficiale, copertina apribile pressocche' identica a quella della prima rara tiratura uscita in Usa su Discreet. Pubblicato in Usa nel gennaio del 1973 dopo ''Grand Wazoo'' e prima di ''Apostrophe'', giunto al numero 32 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk. Il 17esimo album. E' il primo disco di Zappa a vincere il disco d' oro in Usa, e' anche il lavoro della ''svolta commerciale'' nel quale i brani divengono piu' solidi e fruibili, non rinunciando pero' alla solita vena surreale e polemica, contiene alcuni classici , quali ''camarillo brillo'', ''montana'', ''dinah moe humm'', brano questo censuratissimo a causa dei pesanti riferimenti sessuali delle liriche, la maggior parte delle canzoni contenute diverranno classici nei suoi concerti per oltre 10 anni, e' inoltre considerato il suo piu' melodico e tecnicamente riuscito album, e propone un suono a volte vicino all' heavy guitar rock con suggestioni jazzy e ritmi funky , da rilevare inoltre la presenza, non accreditata, di Tina Turner e delle Ikettes ai cori .
Euro
30,00
codice 2078635
scheda
Zappa riccardo    Prenditi tempo
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1986  ddd 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Copia con alcuni segni di usura sulla copertina, prima stampa italiana, copertina senza barcode, etichetta verde che sfuma in bianco in basso con scritte nere, logo DDD in alto multicolorato, catalogo DDD450363 1, data sul trail off 24/11/86. Pubblicato dalla DDD in italia nel 1986, il settimo album, successivo a "Minuti" (1985) e precedente ''Anthakarana swami'' (1990). Inciso da Zappa (chitarre) con Ellade Bandini (batteria), Mark Harris (tastiere), Rino Zurzolo (basso), Claudio Bolli (tromba), Michele Bozza (sax alto), Valentinda Crimaldi (flauto), Riccardo Luppi (sax tenore), Candelario Cabesa (percussioni) e il coro dei Piccoli Cantori del Collodi, è un lavoro ancora una volta poliedrico ed originale: la musica è sorretta quasi sempre da un groove rock, sul quale si innestano sonorità acustiche di chitarra e di basso e tastiere elettrici; in alcuni casi, come in "Slappin'" e "Puffed rice", sembra quasi di ascoltare un gentile guitar pop semiacustico, che fa osare accostamenti con gli Smiths più bucolici e delicati, seppure partendo da una prospettiva molto mediterranea. Molto bella e la lunga, distesa e lenta "Prenditi tempo", episodio articolato contemplativo, mentre "Ejajae" è caratterizzata da un giocoso coro di bambini che forniscono le parti vocali, "Soliman pasha avenue" è invece una ballata contemplativa e pacifica, in cui dialogano compostamente jazz e Mediterraneo, mentre "The romeo error", combina le improvvisazioni della chitarra acustica di Zappa con un groove dalle sfumature funk e blues. Riccardo Zappa è un chitarrista italiano di notevole talento, considerato uno dei migliori esponenti della chitarra acustica emersi nel nostro paese dagli anni '70 in poi; pubblica un primo lavoro in coppia con il chitarrista Klaus Aulehla nel 1974, per la PDU, senza ottenere successo, quindi nel 1977 esce il suo primo interessantissimo lp solista ''Celestion'', inizio di una lunga carriera discografica solista, che lo ha anche visto integrare le sonorità della chitarra acustica con effetti elettronici e con molteplici culture musicali. Negli anni '80 ha dato via anche ad una collaborazione con Pietro Pellegrini, ex tastierista degli Alphataurus.
Euro
10,00
codice 331348
scheda

Page: 13 of 13

«---  1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13  ---»
Pag.: oggetti: