Hai cercato:  immessi ultimi 15 giorni --- Titoli trovati: : 238
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Vincent sonny (testors) bizarro hymns
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2011  get hip 
punk new wave
Ristampa del 2015, versione in vinile nero pesante 150 grammi, limitata in 250 copie, realizzata dalla Get Hip, con copertina esclusiva, completamente diversa da quella della originaria edizione del 2011 curata dalla tedesca Still Unbeatable Records, dell' album "Bizarro Hymns", ennesimo capitolo di una discografia che non finisce di sorprendere per la vitalita' viscerale dell' immarcescibile punkrocker animatore della scena proto punk newyorkese sin dai primi anni '70 con i Fury, poi tra i prime mover di quella punk rock con i grandissimi Testors, e poi anche con gli Shotgun Rationale, vero mito vivente del punk rock americano. Vincent, voce e chitarra, e' accompagnato qui da una band con la chitarra di Bernadette Pitchi dei tedeschi Gee Strings, e la familiare sezione ritmica che vede al basso Johnny Rio ed alla batteria il tedesco Bernward Klimek (entrambi gia' da anni con Vincent, il secondo ex Mottek), salvo il brano "Forgive You Forget You", serratissimo, registrato con musicisti diversi, tra cui l' amico Scott Asheton alla batteria (ex Stooges, Sonic's Rendezvous Band e Dark Carnival) e Torben Wesche dei King Kahn & The Shrines. Crudo ed essenziale, potente e serrato, l' ennesimo imperdibile viaggio nel torrido e viscerale punk rock che da decenni Sonny Vincent suona sempre ai margini della scena musicale, marchiato a fuoco da quell' approccio tipico del proto punk newyorkese di meta' anni '70, e ricco di influenze detroitiane che contribuiscono a renderne ancora piu' potente e coinvolgente l' impatto. Un disco degno della leggenda che aleggia intorno ad un personaggio purtroppo ancora sconosciuto ai piu'.
Euro
17,00
codice 2104603
scheda
Vipers Pretty Lies / Find Another
7" [edizione] nuovo  mono  usa  1984  Mojo-Bone Rekkids 
punk new wave
Singolo in formato 7", edizione limitata di 750 copie, copertina senza barcode, corredata di inserto apribile con foto da un lato e testi dall' altro, di adesivo e di plettro per chitarra, entrambi con logo del gruppo. Pubblicato nel 2020, questo singolo contiene due brani risalenti al 1984 e finora inediti in vinile, sebbene gia' noti ai possessori dalla cassetta "Not So Pretty...Not So New (Unreleased Demos)" uscita nel 1988. La memorabile "Pretty Lies" e la deliziosa "Find Another", entrambe originali, non avrebbero certo sfigurato nel primo album "Outta the nest !", uscito appunto nel 1984, del gruppo newyorkese attivo dall' 81. I Vipers sono stati un vero gruppo di culto del neogarage americano, nati da una costola dei Fleshtones da cui proveniva il cantante Jonathan Weiss e muovendosi tra garage, pop e psichedelia, sono stati davvero capaci di scrivere accattivanti melodie che nulla avevano da invidiare a quelle della scena sixties da cui traevano ispirazione, melodie che resero merito a questo disco, considerato una delle migliori realizzazioni del 1984, un vero piccolo capolavoro nell' ambito del genere, punto di riferimento per tantissimi gruppi negli anni a venire. Fonte di ispirazione del gruppo naturalmente la scena underground sixties tra cui doverosamente il gruppo stesso ricorda i Byrds, gli Yardbirds, i primi Beatles, i Pretty Things, Paul Revere & The Raiders, i Sonics e Kinks. Pubblicarono due eccellenti album, ''Outta the nest!'' (1984) e ''How About Somemore" (1988).
Euro
16,00
codice 3027140
scheda
War on drugs Lost in the dream
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2014  secretly canadian 
indie 2000
Copertina apribile completa di coupon per il download digitale ed inner sleeves etichette argento con piccola porzione viola, scritte viola ed argento, doppio Lp pubblicato dalla Secretly Canadian nel marzo 2014, dopo "Slave ambient" (11), il terzo album. Sotto la cura del fedele ingegnere del suono Jeff Zeigler, con il contributo del tastierista Robbie Bennet e del bassista Dave Hartley, Adam Granduciel assembla in questa terza prova, un suono piu' curato e pulito, senza quel suono impastato che caratterizza il precedente album: comunque sempre in bilico fra cantautorato e psichedelia, puo' essere definito una via di mezzo fra Tom Petty, Bruce Springsteen ed i Pink Floyd degli assoli liquidi e puliti stile anni settanta, fra ritmiche battenti, sintetizzatori ondeggianti quasi ambient, chitarre soliste appunto ed un notevole apporto melodico. Formatisi a Philadelphia nel 2003 in seguito all'incontro di Adam Granduciel e Kurt Vile, due grandi fan di Bob Dylan, i War On Drugs cominciano la loro effettiva esistenza nel 2005 quando i due mettono insieme una formazione piu' numerosa con collaboratori transitori. La band si fa un nome nella propria citta' ed effettua alcune puntate a New York, fino a che nel 2007 esce il primo Ep ''Barrel of batteries'', che insieme all'esordio su Lp di ''Wagonwheel blues'' (2008) mette in evidenza le influenze di Dylan, Spacemen 3, Neil Young e del low fi sulla band. Successivamente Vile lascia per la propria carriera solista, prima del secondo 'full lenght', "Slave ambient" (11), che vede sempre Adam Granduciel alla voce e sintetizzatore, il vecchio bassista, Dave Hartley promosso anche alla chitarra e il nuovo batterista Mike Zanghi.
Euro
27,00
codice 2104503
scheda
Watson johnny guitar Funk beyond the call of duty
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  djm 
soul funky disco
Copertina senza codice a barre. Ristampa pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1977 dalla DJM negli USA, dopo "A real mother for ya" (1977) e prima di "Giant" (1978), questo album rientra nel pieno della fase funk di Watson. Così come nell'apprezzato precedente lp, Watson suona quasi tutti gli strumenti, accompagnato solo da una sezione ottoni di tre membri e dal batterista Emry Thomas; le radici blues della sua musica emergono con evidenza in queste tracce, ma nel contesto più moderno di un funk che predilige ritmi in mid tempo, con arrangiamenti di tastiere e sintetizzatori che si dividono il ruolo centrale con una chitarra elettrica dai toni squisitamente in bilico fra blues e funk, il tutto insaporito da una buona dose di umorismo. Questa la scaletta: "Funk beyond the call of duty", "It's about the dollar bill", "Give me my love", "It's a damn shame", "I'm gonna get you baby", "Barn door", "Love that will not die". Artista afroamericano dal talento versatile, capace di reinventarsi piu' di una volta nel corso della sua carriera, il texano Johnny ''Guitar'' Watson (1935-1996) e' ricordato soprattutto come un grandissimo chitarrista, uno dei migliori della West Coast in ambito blues negli anni '50 (si era trasferito ancor adolescente a Los Angeles), con uno stile potente e travolgente: si ascolti ad esempio la sua futuristica ed aggressiva ''Space guitar'' del 1954. Watson sapeva sorprendere anche con la sua versatilita': nel 1963 lo ascoltiamo in veste di pianista e cantante jazz in uno dei suoi primi album, ''The blues soul of'', ma soprattuto assistiamo alla sua metamorfosi in senso funk negli anni '70, che gli frutto' successi come ''A real mother for ya'' e ''Superman lover''. La sua carriera prosegue negli anni '80 e '90, fra alti e bassi, e riceve una nomination per un grammy con il suo album ''Bow wow'' del 1994.
Euro
18,00
codice 3513815
scheda
White stripes white blood cells
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2001  xl/third man 
indie 2000
vinile pesante, inserto apribile con foto e testi, etichette nere con scritte bianche. Il terzo album, uscito dopo "De stijl" e prima di "Elephant", del duo di Detroit, con Meg White alla batteria e backing vocals, e Jack White alla voce, alla chitarra e al piano. Mossi dalla ricerca della semplicita' e dalla passione per la musica folk americana, sono riusciti a creare sin dai primi singoli una originale e brillante miscela di garage, blues e punk, grazie al talento compositivo di Jack e allo stile minimale di Meg. registrato nell'inverno del 2001 da Stewart Sikes negli studi Easley McCain di Memphis, Tennesse, di Doug Easley, e' il disco che li ha lanciati verso il successo internazionale, con apprezzamenti anche da parte della critica, che li ha decretati tra i principali esponenti della new wave of rock'n'roll, insieme a Strokes e Hives. Da questo lp sono stati tratti i singoli "Dead leaves and the dirty ground", "Hotel Yorba", "Fell in love with a girl".
Euro
30,00
codice 2104609
scheda
Who quadrophenia (the movie)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  polydor / universal 
rock 60-70
Doppio album in vinile 180 grammi, ristampa del marzo 2020, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima tiratura, e corredata di inner sleeves. Pubblicato in Uk nel settembre del 1979 dopo ''Who are you'' e prima di ''Face Dances'', giunto al numero 23 delle classifiche Uk ed al numero 46 di quelle Usa. La colonna sonora originale del film di Franc Roddam del 1979, con brani e contenuto completamente diverso dal disco omonimo su track del 1973. Contiene brani degli Who in versioni inedite sulle prime tre facciate compreso, il leggendario ''Zoot suit'' a nome High Numbers, e la quarta con brani di James Brown, Kingsmen, Booker t and the Mg's, Cascades, Chiffons, Ronettes, Crystals. Ecco la lista completa dei brani: A1 Who, The – I Am The Sea A2 Who, The – The Real Me A3 Who, The – I'm One A4 Who, The – Love Reign O'er Me B1 Who, The – Bell Boy B2 Who, The – I've Had Enough B3 Who, The – Helpless Dancer B4 Who, The – Doctor Jimmy B5 High Numbers, The – Zoot Suit C1 Cross Section – Hi Heel Sneakers C2 Who, The – Get Out And Stay Out C3 Who, The – Four Faces C4 Who, The – Joker James C5 Who, The – The Punk And The Godfather D1 James Brown – Night Train D2 Kingsmen, The – Louie Louie D3 Booker T & The MG's – Green Onions D4 Cascades, The (2) – Rhythm Of The Rain D5 Chiffons, The – He's So Fine D6 Ronettes, The – Be My Baby D7 Crystals, The – Da Doo Ron Ron.
Euro
33,00
codice 2104514
scheda
Who Who live in london, paris and... felixstowe 1965-66-67
Lp [edizione] nuovo  mono  uk  1965  1960s / rhythm & blues 
rock 60-70
Copertina flipback su due lati sul retro e senza codice a barre, catalogo R&B78. Pubblicato nel 2020 dalla 1960s Records / Rhythm & Blues, questo album contiene registrazioni dal vivo effettuate fra il 1965 ed il 1967, nel Regno Unito ed in Francia, per lo più per trasmissioni radiofoniche e televisive, nel primo vivacissimo per quanto acerbo periodo della grande band inglese, interprete allora di un grezzo e potentissimo mod sound e poi via via più ambizioso e poliedrico, come testimoniato dagli album del 1966 e del 1967, "A quick one" e "Sell out"; in queste performance predomina comunque il loro lato pià energico e diretto, attraverso molteplici versioni di classici come "My generation" e "Subsitute" ad oscurità come "You rang?". Questa la scaletta: "Substitute" (ORTF Music Hall de France, 31/3/66), "Man With Money" (ORTF Music Hall de France, 31/3/66), "Dancing In The Street" (ORTF Music Hall de France, 31/3/66), "Barbara Ann" (ORTF Music Hall de France, 31/3/66), "My Generation" (ORTF Music Hall de France, 31/3/66), "Daddy Rolling Stone" (Shindig, 3/8/65), "Happy Jack" (Beat Club, The Marquee, Londra, 2/3/67), "My Generation" (Beat Club, The Marquee, Londra, 2/3/67), "So Sad About Us" (BBC Saturday Club, 13/9/66), "I’m A Boy" (Pier Pavilion Felixstowe, 18/10/66), "Substitute" (Pier Pavilion Felixstowe, 18/10/66), "My Generation" (Pier Pavilion Felixstowe, 18/10/66), "Shout & Shimmy" (Ready Steady Go!, 5/11/65), "Man With Money" (Ready Steady Go!, 5/11/65), "My Generation" (Ready Steady Go!, 5/11/65), "Jingle Bells" (Ready Steady Go!, 17/12/65), "You Rang?" (BBC Saturday Club, 15/3/66).
Euro
27,00
codice 3513822
scheda
Winehouse amy Back to black
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2006  island 
indie 2000
Vinile pesante, copertina liscia a busta, inner sleeve con testi e foto a colori, label bianca con scritte nere da un lato e nera con scritte bianche dall' altro. Ristampa della versione europea del disco, realizzata (anche per il mercato inglese) in vinile per la prima volta nel maggio 2007, con copertina diversa da quella americana ed un brano diverso: al posto della seconda versione di "You Know I'm No Good" c'e' il brano "Addicted". Uscito nell' ottobre 2006, giunto al primo posto delle classifiche inglesi, ed al secondo posto della classifica Billboard americana, ''Back to black'' e' il secondo album della cantante soul/jazz inglese purtroppo scomparsa il 23 luglio del 2011, uscito dopo ''Frank'' (2003). La talentuosa cantante inglese attua una svolta stilistica con questo secondo lp, lasciando in gran parte le influenze jazz di ''Frank'' (2003) per ispirarsi maggiormente al pop femminile degli anni '60 ed al soul/r'n'b. La sua voce piena e potente ma anche sofferta ed evocativa e' peraltro vicina alle classiche cantanti afroamericane degli anni '60, ma rievoca anche quella di Billie Holiday. ''Back to black'' offre un soul ammodernato ai primi anni del nuovo secolo, mantenendo al tempo stesso un legame forte con il passato. La cantante londinese Amy Winehouse riesce all'inizio del nuovo secolo a mettere d'accordo critica e pubblico con il suo ispirato amalgama di jazz, pop e soul dalle influenze classiche (Billie Holiday, il soul degli anni '60): la sua musica, accessibile ma evocativa come vuole la grande tradizione soul e r'n'b, la colloca giovanissima nei piani alti delle classifiche, quando appena ventenne pubblica il suo primo album "Frank" (2003) in Gran Bretagna. Il successivo "Back to black" (2006), meno jazz e piu' soul/pop anni '60 del precedente, diventa un successo mondiale mantenendo la considerazione della critica. Nell'estate 2010, la Winehouse muore, ventisettenne, nel suo appartemento londinese per un mix di alcool e droghe.
Euro
29,00
codice 2104505
scheda
Wolfgang press The legendary wolfgang press and other tall stories
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1985  4ad 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima stampa inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento) lucida fronte retro senza barcode, inserto con note in cartoncino sottile formato lp, ruvido da una parte e liscio dall'altra, label nera in alto e bianca in basso, scritte nere e titolo in bianco, catalogo CAD514, scritte ''townhouse'' e ''MPO'' incise sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel novembre del 1985 dalla 4AD in Gran Bretagna, non uscito negli USA, questo album e' una sorta di raccolta dei primi tre ep del gruppo, i cui brani sono qui raccolti con l'eccezione di due, mentre alcuni di essi sono riproposti in versioni piu' brevi (''Ecstasy'', ''Deserve'' e ''Respect'', ossia i brani del primo ep ''Scarecrow'', 8/84) o in versioni remixate (''Fire eater'', dal secondo ep ''Water'', 3/85, e ''Sweatbox'', dal terzo omonimo ep, 8/85). L'esordio dei Wolfgang Press risale al 1983 con l'album "The Burden Of Mules"; a questo, tra il 1984 ed il 1985 seguiranno tre dodici pollici che si differenziano tra loro per scelte stilistiche, comunque sempre protagoniste di affascinanti sonorita' che saranno riportate nella loro quasi totalita' in questo album, un fantastico connubio di sonorita' divise tra ricerca, new wave, gospel, folk, synth pop, dark, una miscela irresistibile di elementi apparentemente tra loro incompatibili, filtrati da una sensibilita' particolarissima ed imprevedibile, capace di creare una parabola artistica tra le piu' innovative ed originali del decennio, esempio di vera sperimentazione, e non di banale copia-incolla di influenze alla moda, dove trova libero spazio la loro sensibilita' dark che ha il merito di non limitarsi ad etichette o schemi prestabiliti ma capace di non ostentare nulla, riuscendo a creare sonorita' veramente originali ed innovative intente a descrivere dolore, paura ed ossessione seguendo una propria forma sottile e penetrante. Questa la scaletta: ''Tremble (my girl doesn't)'', ''Heart of stone'', ''Respect'' (cover di Otis Redding!), ''My way'', ''I'm coming home'', ''Deserve'', ''Sweatbox (remix)'', ''Fire eater (remix)'', ''Ecstasy''. I Wolfgang Press nascono a Londra nel 1983 dalla volonta' di Mick Alen e Mark Cox entrambi militanti nelle leggendarie formazioni Rema Rema (1980) e Mass (1980-1981), presto insieme ad Andrew Gray quest'ultimo invece proveniente dall'altrettanto leggendaria formazione degli In Camera (1980-1982), a questi si uniranno per questa realizzazione David Steiner anch'egli militante negli In Camera e Richard Thomas dei Dif Juz, This Mortal Coil, Cocteau Twins oltre che partecipe ad altri innumerevoli gruppi sino a raggiungere anche i Jesus And Mary Chain.
Euro
20,00
codice 250182
scheda
Young neil carnegie hall 1970
2lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  shakey pictures / nyaobs 
rock 60-70
Doppio album, adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nell' ottobre del 2021, prima uscita della serie Official Bootleg Series, questo bellissimo doppio album registrato dal vivo il 4 dicembre del 1970 dal solo Neil Young (ora al piano, ora alla chitarra) alla Carnegie Hall di New York riprende sin dalla grafica di copertina il celebre bootleg omonimo uscito negli anni '70, ampliandone pero' il contenuto, sino a contenere tutti i ventitre brani eseguiti in quell' occasione (primo di due consecutivi concerti eseguiti nello stesso giorno). Tra i brani alcuni dei suoi piu' grandi classici, non solo della sua produzione solista ma anche del repertorio dei Buffalo Springfield, ed anche alcuni brani all’epoca ancora inediti, come "Bad Fog of Loneliness", "Old Man" e "See the Sky About to Rain"). Questa la lista completa dei brani: 1 Down by the River2 Cinnamon Girl 3 I Am a Child 4 Expecting to Fly 5 The Loner 6 Wonderin' 7 Helpless 8 Southern Man 9 Nowadays Clancy Can't Even Sing 10 Sugar Mountain 11 On the Way Home 12 Tell Me Why 13 Only Love Can Break Your Heart 14 Old Man 15 After the Gold Rush 16 Flying on the Ground Is Wrong 17 Cowgirl in the Sand 18 Don't Let It Bring You Down 19 Birds 20 Bad Fog of Loneliness 21 Ohio 22 See the Sky About to Rain 23 Dance Dance Dance.
Euro
30,00
codice 2104545
scheda
Zedek thalia band Perfect vision (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  thrill jockey 
indie 90
edizione limitata in vinile trasparente. A tre anni di distanza da "fighting season" e dopo la parentesi con la band E, torna Thalia Zedek con un nuovo disco a nome della sua band. Album di canzoni cantautoriali ruvide ed emozionali, con uno sguardo riflessivo sull'america contemporanea, come da sempre ci delizia l'artista ex Come. Qui accompagnata da Winston Braman (basso), Gavin McCarthy (batteria ex Karate, compagno negli E) e David Michael Curry (viola). Veterana della musica indipendente americana attiva dei primi anni '80, Thalia Zedek ha fatto parte di gruppi di rilievo come Uzi, Live Skull ed in particolare i Come, guidati dalla sua voce rauca, rabbiosa e disperata in oscuri classici come ''Eleven:elven'' (1992). I Come si sciolgono nel 1999 e Zedek da' avvio all'attivita' solista, pubblicando lavori come ''Been here and gone'' (2001) e ''Liars and prayers'' (2008).
Euro
29,00
codice 2104506
scheda
Zeros don't push me around
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  bomp! 
punk new wave
ristampa con copertina senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inner sleeve con foto e note. Uscita per la prima volta nel 1991, la favolosa uscita postuma curata dalla Bomp del compianto Greg Shaw, dedicata alla grandissima punk band californiana di Chula Vista, il quartiere messicano di Los Angeles, della cui magnifica prima scena punk furono tra le primissime band, attivi sin dal 1976, guidati dal chitarrista Robert Lopez (oggi piu' noto come El Vez, reincarnazione messicana di Elvis) e dal chitarrista e cantante Javier Escovedo (fratello di Alejandro Escovedo che all' epoca militava nei leggendari Nuns e poi formera' i Rank & File). Nella loro musica grezza ed essenziale, favolosamente "cool", legata tanto all' immediatezza dei Ramones quanto a quella del garage americano dei 60's, la quintessenza del punk rock, qui rappresentata dai sei indimenticabili brani dei tre unici singoli da loro pubblicati, tra il 77 e l' 80, a cui si aggiungono altri 6 imperdibili inediti registrati in studio nello stesso arco temporale, prima dello scioglimento del gruppo, peraltro dinuovo insieme negli anni '90, con un paio di albums all' attivo. L' eccitante "Don't Push Me Around", un vero anthem indimenticabile, e la strascicata "Wimp" sono i due brani del primo storico singolo uscito nell' agosto del 1977 per la Bomp, tra i piu' belli di tutto il punk rock americano; il favoloso power pop di "Beat Your Heart Out" e l' anfetaminica "Wild Weekend" quelli del secondo 7", dello stesso anno e sempre su Bomp; con "They Say That Everything's Allright", ispirata ai primi Who, e con il 60's pop punkizzato di "Geting Nowhere Fast" arriviamo al terzo ed ultimo singolo, pubblicato nel 1980 su Test Tube. Tra gli inediti, favolose "Main Street Brat" e "Handgrenade Heart", all' altezza del primo singolo di cui sono probabili outtakes, la grezzissima e primitiva ma bellisssima "Cosmetic Couple", tra i primissimi brani composti dalla band, una versione alternativa di "Beat Your Heart Out"....Prima della reunion il bassista Hector Penalosa aveva suonato a San Francisco con i Wolverines ed i Flying Color, Escovedo aveva formato i True Believers con il fratello Alejandro, mentre Lopez prima di diventare El Vez suono' pure negli effimeri Catholic Discipline. Impossibile farne a meno.
Euro
22,00
codice 3027123
scheda
Zone six Psychedelic scripture
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2004  little cloud 
indie 2000
Ristampa del 2021 ampliata con due lunghe bonus tracks dell'album originariamente uscito solamente su CD nel 2004. Questo gruppo space rock psichedelico tedesco fu formato nel 1997 dal chitarrista e bassista Dave Schmidt (noto anche come Sula Bassana), proprietario della label Sulatron e coinvolto nel corso degli anni in vari progetti (Yttrium, Weltraumstaunen, Electric Moon, Krautzone), insieme a due membri dei Liquid Visions, il chitarrista Hans-Peter Ringholz ed il batterista Claus Buhler, con l'idea di suonare lunghe jam di space rock psichedelico volte a creare stati di trance, a cui poi si sarebbero aggiunti spunti dub e strumentazione e sintetizzatori. Il gruppo pubblico' un primo album eponimo, uscito nel 1998 (una prima rarissima versione strumentale era uscita nel 1997 su cassetta), a cui avrebbero fatto seguito numerosi cd e CDr nel corso dei due decenni successivi, in gran parte registrati dal vivo.
Euro
38,00
codice 2104468
scheda

Page: 10 of 10


Pag.: oggetti: