Hai cercato:  dall'anno 80 all'anno 89 --- Titoli trovati: : 7636
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (punk new wave) Songs from the new international
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  recloose 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, vinile picture, copertina costituita da busta di plastica trasparente, catalogo LOOSE12, scritta ''orlake'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1986 dalla Recloose, questa compilation presenta otto brani (di cui sei inediti) di formazioni di culto quali gli sperimentatori industrial Bourbonese Qualk, Royal Familty & The Poor con il loro post punk esoterico ed i meditativi ed orientaleggianti Muslimgauze, oltre a Bodhi Beat Poets, IBF (Ideas Beyond Filth) ed Het Zweet, progetto dell'olandese Marien Van Oers, tutte formazioni che in questi brani oscillano fra sperimentazione post punk elettronica e synth pop ''alternativo''. Questa la scaletta: Bodhi Beat Poets, "Peace of mind'' (inedito); Muslimgauze, ''New Delhi flogging'' (inedito); Bourbonese Qualk, ''New Jerusalem'' (inedito); Royal Family & The Poor, ''Untitled'' (inedito), ''Transparent'' (tratto dall'album ''The project – phase 2 – We love the moon'', 1986); Bourbonese Qualk, ''100 years'' (inedito); IBF, ''Why the confusion?'' (dalla cassetta ''You clean the grit & I'll eat the cars'', 1985); Het Sweet, ''Psycho-pomp'' (inedito).
Euro
28,00
codice 316417
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Spittle compilation
Lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1988  spittle 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale molto rara stampa, copertina neutra bianca, inserto con note sui gruppi rappresentati e brani, stampato su due lati, label bianca con scritte nere, catalogo SP2040. Pubblicata dalla Spittle e presentata per la prima volta nell' Indipendent Music Meeting del 1988, la compilation promozionale realizzata dalla etichetta di culto italiana Spittle Records, con un sunto dei primi 5 anni di attivita' di quella importante etichetta. Contiene brani di rilevanti formazioni italiane quali Not Moving, gli storici esponenti della new wave fiorentina Neon, i dark perugini Aidons La Norvege, gli originali ed onirici Leanan Sidhe, oltre agli inglesi And Also The Trees, uno degli ultimi grandi gruppi della dark wave britannica. Questa la scaletta: Not Moving, ''Spider'' (dal mini lp ''Jesus loves his children'', 1987); Juggernaut, ''Ulster 77'' (dall'album ''Juggernaut'', 1986); Cab 04, ''Primavera 86''; Thelema, ''Sweet submission'' (poi sull'album ''The vision and the voice'' del 1994); Dive, ''Sto cercando''; Limbo, ''Spiritual night fly''; Dark Quarterer, ''Colossus of argil'' (dall'album ''Dark quarterer'', 1987); Leanan Sidhe, ''Islands of nowhere'' (prezioso episodio tra sognante wave, psichedelia ed influenze orientaleggianti, dal mini lp ''Our early childhood skies'', 1987); And Also The Trees, ''The duelling place'' (dall'album ''Virus meadow, 1986); Aidons La Norvege, ''Cavalieri'' (dal 12'' ''La sfida'', 1986); Yalta, ''Your games'' (singolo del 1986); Neon, ''Red light'' (12'' del 1986); Overload, ''My desire'' (dal mini lp '' Overload!'', 1986); Sandro Oliva & Blue Pampurios, ''Aria malsana'' (dall'album ''Aria malsana'', 1987).
Euro
30,00
codice 317213
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Start swimming
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1981  stiff 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Bella copia che presenta lievi segni di invecchiamento sulle costole della copertina ed una piccola parte della stessa mancante sul retro in alto, prima stampa USA, copertina senza barcode, label grigia con scritte bianche lungo il bordo e nere al centro, grande logo Stiff Records bianco sullo sfondo, catalogo SINK1. Pubblicato nel marzo del 1981 dalla Stiff negli USA, l'album che documenta lo storico concerto tenuto il 20 febbraio del 1981 al Rainbow di Londra da sei gruppi newyorchesi, qui tutti rappresentati con due brani a testa tratti dal concerto, con l'eccezione dei Polyrock che parteciparono all' evento ma sono assenti da questi solchi; le altre cinque band sono i BONGOS con ''Telephoto lens'' e ''In the Congo'', ai quali si unirono sul palco Genesis P. Orridge, Cosey Fan Tutti e Chris Carter dei THROBBING GRISTLE, i RAYBEATS che sono presenti con ''International operator'' e ''The rise and fall of flingel bunt'', i mitici FLESHTONES con ''Wail, baby, wail'' e ''Big man (calling dr. Cranklin)'', i BUSH TETRAS con ''Punch drunk'' e l'ossessiva cover di John Lennon ''Cod turkey'' ed infine i DB's (in realta' originari del North Carolina ma all' epoca basati a New York) con ''Death garage'' e ''We should be in bed''. Un documento incisivo (ed anche ben registrato) della grande e multiforme scena new wave della Grande Mela.
Euro
25,00
codice 319497
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Suck (a soundtrack for everyday...
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  independent video 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Titolo completo ''Suck (a soundtrack for everyday living)''. Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, label custom fotografica in bianco e nero con immagine diversa su ciascuna facciata, catalogo INST4, groove message ''suck on this...'' sul lato A e ''the camera is like a gun... pow!'' sul lato B, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1986 dalla Independent Video in Gran Bretagna, questo album e' il compendio della videocassetta ''Suck (a multinational)''. L'album contiene sei brani di diversi autori, fra cui A Primary Industry e Pink Industry, intercalati con estratti di un concerto dei Bow Gamelan Ensemble del 1985, che uniscono i brani in una sorta di suite, pur con marcate differenze stilistiche (si passa da episodi synth pop a post punk ed indie pop alla Smiths, quindi a sperimentazione vicina allo industrial). Questi i brani presenti: Harcorps, ''Water'' (versione remixata di quella apparsa nella colonna sonora della videocassetta); Faint Fifi Sweetheart, ''What's good for me'' (dalla colonna sonora del video); A Primary Industry, ''Rose madder'' (editato dall'album ''Utramarine''); Okapi Fever, ''Believe me (everybody has)'' (brano inciso appositamente per questo disco); Pink Industry, ''Pain of pride'' (remix del brano sull'album ''New beginnings''); Crucifixion of Sean Penn, ''Empty'' (brano inciso appositamente per questo disco).
Euro
20,00
codice 316805
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Surfin' in the subway
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1987  subway organization 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, con ''made in France'' sul retro copertina in alto, copertina senza barcode, label blu e bianca con scritte nere, catalogo SUBORG4, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1987 dalla Subway Organization, questa compilation e' dedicata a gruppi gravitanti attorno alla effimera quanto seducente scena ''C-86'', influenzata dal sixties sound di band come Byrds ed i Velvet Undeground piu' melodici, ed affine talvolta ai contemporanei Smiths e R.E.M.; troviamo qui importanti esponenti di quel movimento quali Flatmates, Chesterfields e Razorcuts, con brani in buona parte inediti. Questa la scaletta: ''Shame About The Rain'' - The Chesterfields (dal primo album ''Kettle'', 1987); ''The Best Part Of Being With You'' - The Groove Farm (inedito); ''Big Pink Cake'' – Razorcuts (singolo del 1986, inedito su album); ''Someone Said'' - Bubblegum Splash (inedito); ''Cupid's Bow'' - Rodney Allen (inedito da questo musicista che entrera' proprio nel 1987 nei Blue Aeroplanes); ''Sad As Sunday'' - The Rosehips (dal 7'' ''I shouldn't have to say'' del 1987, inedito su album); ''I Don't Care'' - The Flatmates (brano incluso nel 1987 nel 12" "Happy All The Time "); ''Sob Sob Story'' - The Chesterfields (inedito); ''Something Happened'' - The Rosehips; ''Crazy Day Sunshine Girl'' - The Groove Farm (inedito); ''The 18:10 To Yeovil Junction'' - Bubblegum Splash (inedito, dalle ceneri del gruppo sarebbero presto nati i Jane From Occupied Europe): ''Love Cuts'' - The Flatmates (inedito).
Euro
24,00
codice 316316
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1986  cocktail 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata su cui e' apposto adesivo di presentazione, prima stampa USA con copertina fabbricata in Canada, lucida fronte retro, senza barcode e con il retro capovolto, inserto con foto gruppi in bianco e nero, label rossa con scritte nere, catalogo CT7001. Pubblicata nel 1990 dalla Cocktail Records negli USA, questa compilation presenta diciassette brani, tutti o quasi tutti ad aopera di bands basate nell' area di Los Angeles, in gran parte inediti, ad opera di gruppi quali L7, White Flag, Pigmy Love Circus, Death Folk, Groove Ghoulies ed altri, fornendo un panorama stilistico piuttosto vasto e differenziato del panorama losangelino dell' epoca. Questa la scaletta: Ultraviolet Eye, ''Bohemian weight'' (inedito); I love you, ''Jesus'' (inedito); Celebrity Skin, ''Ratt fink'' (poi sul primo album ''Good clean fun'' del 1991); Haunted Garage, ''My disciple'' (inedito); L7, ''Bite the wax tadpole'' (dal primo eponimo album del 1988); White Flag, ''Zero hour'' (dall'album ''Zero hour'' del 1986); Instigators, ''The blood is in your hands'' (dall'album ''New old now'' del 1989); Frightwig, ''38 special'' (grezzo brano inedito dalla vena glam-punk); Wreckage, ''World woman'' (inedito); Celebrity Skin, ''Radiation man'' (inedito); Pigmy Love Circus, ''Broken lady'' (poi sull'album ''When clowns become kings'' del 1992); Christy McCool, ''Neal's deal with the meals'' (dall'album ''Lovelier than the queen of England'' del 1990); The Death Folk, ''Jack'' (viscerale episodio dall' eponimo album del 1989 del duo con Pat Smear, gia' nei Germs e poi nei Nirvana); Groovie Ghoulies, ''Pop goes the world'' (inedito); Spiderbaby, ''Wake up'' (inedito); The Rails, ''Miss Rome stays home'' (inedito); Tony Gilkyson, ''Wedding day'' (solido roots punk, in questo inedito brano solista del chitarrista gia' nei Lone Justice ed all' epoca nei grandi X, il cui batterista D.J.Donebrake e' qui' presente); Artistic Decline, ''Will I ever learn'' (inedito).
Euro
26,00
codice 315990
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The cutting edge
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1985  cooking vinyl 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, inner sleeve in carta sagomata sul lato di apertura, con foto dei gruppi e note, label bianca con scritte nere e logo Cooking Vinyl bianco e nero in alto, catalogo GRILL001, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1987 dalla Cooking Vinyl, la compilation con tredici brani (alcuni dei quali inediti) dedicata dall'etichetta al roots rock britannico dell'epoca, con gruppi fra i quali risaltano i grandi Mekons, ma anche una serie di artisti dediti ad originali intrecci musicali fra indie rock ed influenze folk e folk rock principalmente britanniche, in un riuscito mix di vecchi e nuovi protagonisti del folk della terra d' Albione, con qualche indovinatissima "intrusione", come quella degli spiritosissimi We Free Kings, non certo dei "puristi". Questa la scaletta: The Oyster Band, ''Hal-an tow'' (dall'album ''Step ouside'', 1986); Mekons, ''Can't find my money'' (dall'album ''The Mekons honky tonkin''', 1987); We Free Kings, ''Death of the wild colonial boy'' (b-side del singolo ''Love is in the air'', 1986); Malcolms Interview, ''Sea never dry'' (inedito); Edward II & The Red Polkas, ''The walls of Butlins'' (inedito); Clive Gregson & Christine Collister, ''We're not over yet'' (inedito); Rory McLeod, ''Baksheesh dance'' (dall'album ''Kicking the sawdust'', 1986); Mark T & The Brickbats, ''Green brooms'' (dall'album ''Johnny there'' dello splendido e misconosciuto gruppo di Newbury); Gone To Earth, ''Tippin' it up to Nancy'' (dall'ep ''Live & Buried'', 1985); Pressgang, ''Flanders'' (inedito); Deighton Family, ''Forked deer'' (inedito); Black Spot Champions, ''Hopping down in Kent' (inedito); Andrew Cronshaw, ''A debatable land'' (inedito).
Euro
23,00
codice 316478
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  survival research 
punk new wave
ristampa del 2022, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
19,00
codice 3029109
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1980  expanded 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa italiana su Expanded, uscita nel 1982, copia promozionale con copertina neutra bianca, con sagomatura al centro in corrispondenza dell' etichetta, label crema con righe a sinistra e logo Slash a destra oro / marrone, scritte nere, catalogo EX21, data sul trail off 8/3/82. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
23,00
codice 232523
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1980  expanded 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima stampa italiana su Expanded, uscita nel 1982, copia promozionale con copertina neutra della Base Record, con lievi segni di invecchiamento, con sagomatura al centro in corrispondenza dell' etichetta, completa di inserto testi, label crema con righe a sinistra e logo Slash a destra oro / marroni, scritte nere, catalogo EX21, data sul trail off 8/3/82. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
25,00
codice 221282
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1983  kamera 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Seconda comunque rara stampa inglese, etichetta argento con scritte nere e logo Kamera Records in alto, catalogo KAM 014, copertina lucida senza barcode, la rara e ricercatissima raccolta, mai ristampata in vinile, con vinile pressato in Francia come tutti i dischi della Kamera, completa dell' introvabile inserto, nella versione definitiva con l' unghia sulla copertina in bianco e non piu' in rosa. "The Whip" e' considerata manifesto della seconda onda dark-wave anglosassone, contiene brani registrati tra il Dicembre 1982 e Marzo 1983 esclusivamente realizzati per questa superba testimonianza delle sonorita' nate dalle oscure primogenite orde post-punk. Contribuiscono alla realizzazione di "The Whip" Dave Sex Gang con l'omonimo brano che dara' titolo alla compilation (si tratta dell' unica registrazione effettuata con questo nome dietro cui si cela naturalemnte Andy Sex Gang, i Brilliant con l'affascinante "Scream Like An Angel", segue la fantastica ed inedita coppia formata da Marc Almond e Andi Sexgang con il brano "The Hungry Years", e Matthew Best che con il suo intro "32nd Piano Concerto In A Minor" fa' da apripista alla conclusiva corrosiva e palpitante "Hide and Seek" dei Brigandage. L'apertura della seconda parte e' affidata a Dave Vanian dei Damned con la profonda e affascinante "Tenderhook", seguita dalla breve, e non accreditata sull'etichetta, "Just Call Me Sky" dei Naz Nomad And The Nightmares, alter ego degli stassi Damned, seguono i Play Dead con la allora inedita "Bloodstain", dominata dal basso di Pete Dean, gli A Short Commercial con il brano prodotto da Captain Sensible "Break Weetabix And Bran Flakes", scarna alchimia pop, punk e wave che fa' da apripista ai lenti ed affabili ritmi del brano "ShM YhShVh" dei Blood And Roses, seguiti dai ritmi convulsivi dell'omonimo brano degli Slave-Drive formazione dietro la quale si celava il futuro progetto dei Furyo del fantomatico Abbo ex-Uk Decay, chiudono eccelsamente i Sex Gang Children con l'inedita "Oh Funny Man".
Euro
30,00
codice 324860
scheda
Aa.vv. (punk new wave) To the shores of lake placid
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1982  zoo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima rara stampa inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento sul retro) apribile con parti in rilievo "embossed" sul fronte, senza barcode e con booklet di quattro pagine con foto e note spillato all'interno, label amaranto con scritte in lettere dorate, logo Zoo Records in alto, catalogo Zoo Four. Pubblicata nel febbraio 1982, questa e' la storica raccolta ad opera della fondamentale Zoo Records, etichetta di Liverpool protagonista di una delle scene piu' esaltanti del post-punk britannico, che ha partecipato attivamente agli esordi di molte di quelle formazioni che caratterizzeranno tutta la musica degli anni ottanta. Quattordici autentiche ed affascinanti gemme registrate tra il '77 e l' 81, alcune tratte dai 9 singoli del catalogo della Zoo, e molte altre totalmente INEDITE. Brani imperdibili di Teardrop Explodes, Echo & the Bunnymen, Big in Japan, Those Naughty Lumps, Lori and the Chameleons, Turquoise Swimming Pools, Whopper e Dalek (I Love You) e Whopper, pseudonimo dietro il quale si celava Julian Cope con questo brano assolutamente inedito. Questa la scaletta dei brani: Big In Japan, ''Society for cutting up men'' (inedito, inciso 10/1977); Those naughty Lumps, ''Iggy Pop's jacket'' (singolo, uscito 1/1979); Teardrop Explodes, ''When I dream (original version)'' (inedito, inciso 3/1980); Echo & The Bunnymen, ''Pictures on my wall'' (singolo, uscito 3/1979); Echo & The Bunnymen, ''Read it in the books'' (lato B del singolo ''Pictures on my wall'', uscito 3/1979); Lori And The Chameleons, ''Lonely spy'' (brano edito, inciso 1/1980); The Turquoise Swimming Pools, ''The winds'' (inedito, inciso 2/1981); Whopper, ''Kwalo Klobinsky's lullaby'' (inedito di Julian Cope, registrato con l' altro Teardop Explodes Gary Dwyers, entrambi qui sotto falso nome); Dalek (I love you), ''A suicide'' (brano edito, inciso inizio 1979, poi sull'album ''Kum'pas'', 6/1980); The Turquoise Swimming Pools, ''Burst ballons'' (inedito); Teardrop Explodes, ''Camera, camera'' (lato B del singolo ''Sleeping gas'', uscito 2/1979); Big In Japan, ''Suicide a go go'' (dall'ep ''From A to Z and never again'', uscito 11/1978); Echo & The Bunnymen, ''Villiers terrace'' (Peel session, inciso 5/1979); Teardrop Explodes, ''Take a chance'' (inedito, inciso 11/1979).
Euro
35,00
codice 246692
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Tracce magnetiche 1982-1984
LP2 [edizione] nuovo  stereo  ita  1982  spittle 
punk new wave
Vinile doppio, catalogo SPITTLE18DLP. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2020 ad opera della Spittle, ecco l'antologia "Tracce magnetiche", originariamente edita solo come cd allegato al DVD "Crollo nervoso – la new wave italiana degli anni '80", importante documentario sulla vivace ed eclettica scena post punk / new wave fiorita nel nostro paese nel corso degli anni '80. Il cd "Tracce magnetiche" fu selezionato e curato da Federico Guglielmi e contiene sedici brani di altrettanti gruppo italiani, incisi fra il 1982 ed il 1984. Si tratta di formazioni semisconosciute, che sparirono dalle scene prima di aver pubblicato alcunché su vinile, con qualche rara eccezione costituita da apparizioni su compilation e realizzazione di musicassette. Un accurato lavoro di restauro ha recato beneficio alla qualità sonora di questi nastri, rimasti per lunghi anni nascosti in qualche archivio. Una piacevole (ri)scoperta per chi ama il movimento post punk / new wave italiano e non solo, fin nelle sue manifestazioni più nascoste nell'underground. Questa la scaletta: Frenetics - The Madman Talk; Vox Rei - Le ombre dei soldati; The End - Tears In My Eyes; Les Blusons noirs - The Scream; Illogico - Africani gemiti; Blaue Reiter - My Inner Thought; Polaroid - Vita immaginaria; Atelier Du Mal - Back To Taiwan; Sex! - A Sickness Called Distress; Ship Of Fools - Metal Box; Ideal Standard - Another Loser; Nadja – Possession; The Age – U.E.R.; Dark Ride – Apocalypse; Mono - From Planets And Satellites; T.v. Dance - Schneller Leben.
Euro
26,00
codice 2092812
scheda
Aa.vv. (punk new wave) under the covers
lp [edizione] originale  stereo  ger  1988  wea 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
bella copia dell' originale stampa europea, pressata in Germania, con copertina ruvida, etichetta bianca con scritte nere, corredato di inner sleeve, dell' album pubblicato dalla WEA nel 1988, collezione di cover di famosi brani rock, country, pop e soul degli anni '60 e '70, originariamente presenti spesso su ormai rari singolieseguite da gruppi degli anni '80 come Simply Red ed Echo & The Bunnymen, ciascuno dei quali fornisce la propria personale interpretazione della canzone rivisitata, con risultati spesso curiosi e poco scontati, come ''Surfin' USA'' stravolta dai Jesus And Mary Chain. Questa la scaletta dei brani, seguita dall'interprete originario fra parentesi: Simply Red, ''Money's too tight (to mention)'' (The Valentine Brothers, 1973); Pretenders, ''Watcha gonna do about it'' (Small faces, 1965); The Associates, ''Love hangover'' (Diana Ross, 1976); Strawberry Switchblade, ''Jolene'' (Dolly Parton, 1976); Brilliant, ''It's a man's man's man's world'' (James Brown, 1966); Stan Campbell, ''Don't let me be misunderstood'' (The Animals, 1965); Echo & The Bunnymen, ''People are strange'' (The Doors, 1967); The Jesus And Mary Chain, ''Surfin' USA'' (The Beach Boys, 1967); We've Got A Fuzzbox And We're Gonna Use It, ''Spirit in the sky'' (Norman Greenbaum, 1970); Everything But The Girl, ''Alfie'' (Cilla Black, 1966); Mathilde Santing, ''Love of the common man'' (Todd Rundgren, 1976); Aztec Camera, ''Jump'' (Van Halen, 1984).
Euro
18,00
codice 209027
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Urgh! a music war
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1981  A&M 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia con timbro promozionale dorato sul retro copertina, la magnifica colonna sonora dell'omonimo film/concerto, nella rara prima stampa USA, con etichetta grigia com logo dorato, senza codice a barre, catalogo SP-6019, doppio album contenente ventisette brani registrati dal vivo nel 1980 e tutti altrimenti inediti in queste versioni, splendida testimonianza di molte delle realta' piu' interessanti della scena dell' epoca; bella la versione di "Driven To Tears" dei POLICE; straordinaria quella della geniale "Back In Flesh" dei WALL OF VOODOO, tra i gruppi post punk piu' originali mai uditi, cupi e visionari, con le loro influenze morriconiane; istrionica come sempre TOYAH con "Dance"; inappuntabile la celeberrima "Enola Gay" degli Orchestral Manoeuvres In The Dark; divertente e schizzatissima "Ain't This The Life" degli Oingo Boingo, molto meglio dal vivo che in studio; ovviamente fantastica "Respectable Street" degli XTC, bravissimi dal vivo ma ciononostante in procinto di lasciare per sempre i palchi; efficace "Offshore Banking Business", tra reggae e pub rock, dei bravi MEMBERS; travolgente "We Got The Beat" delle GO GO's, tra 60's pop e punk rock, molto piu' aggressiva della versione in studio; pazzesca "Total Eclipse" di KLAUS NOMI, personaggio assurdo dotato di una estensione vocale incredibile che gli permetteva di cantare da tenore, baritono o addirittura da soprano, come qui testimoniato (chi ha visto il film non si sara' poi dimenticato del suo impatto scenico); una vera scheggia impazzita della scena punk wave inglese a grande "Where's Captain Kirk?" degli ATHLETICO SPIZZ OIL, sempre stupefacente; a dir poco bellissima "Nothing Means Nothing Anymore", tra i brani piu' straordinari dei leggendari e sfortunati ALLEY CATS di Los Angeles, band storica del punk rock californiano; "Foolish I Know" di JOOLS HOLLAND, solo piano e voce, allenta un po' la tensione prima dell' efficace reggae di "Ku Klux Klan" degli STEEL PULSE; assolutamente devastante e' la versione di "Uncontrollable Urge" dei DEVO, ancora in piena forma; bella come sempre "The Puppet" degli ECHO & THE BUNNYMEN, tra post punk e psichedelia; sorprende l' inclusione degli AU PAIRS di "Come Again", band inglese di culto, mai sufficientemente valutata ed autrice di un post punk spigoloso con influenze funk davvero originale; "Tear It Up" e' un classico del rock'n' roll degli anni '50 brutalizzato a dovere dagli immensi newyorkesi CRAMPS (la cui visione nell' ambito del film avra' scioccato molti, ed il sottoscritto ne sa qualcosa...); "Bad Reputation" dell' ex Runaways JOAN JETT con i suoi Blackhearts e' un piccolo classico del power rock, e dal vivo guadagna ulteriori punti in piu'; "Birdies" dei PERE UBU e' puro delirio metropolitano, ovviamente geniale; "Down In The Park" di GARY NUMAN e' gelida e liricissima insieme, un classico della new wave inglese piu' decadente; tutt' altro che raffinati e decadenti gli eterni newyorkesi FLESHTONES con la travolgente "Shadow Line", tra 60's garage e r'n'b, ma con il marchio di fabbrica di una band sempre immediatamente riconoscibile; "He'd Send In The Army" dei GANG OF FOUR ci trasporta nella Inghilterra piu' industriale e cupa, quella di una band spigolosa e sperimentale, oltre che decisamente geniale; dopo la teatrale "Cheryl's Going Home" di JOHN OTWAY e' il turno di "Homicide" dei bravi 999, tra punk rock e pop; di altro livello pero' e' "Beyond And Back" dei losangelini X, brano che sintetizza magnificamente le due anime del suono del gruppo, diviso tra tradizione e rabbia punk; bellissima anche "Model Worker" dei MAGAZINE dell' ex Buzzcocks Howard Devoto, artista geniale ed originalissimo, tra gli artefici della nascita di una scena "post punk" inglese ancora prima che la scena punk mostrasse la corda; "Sign Of The Cross" dei folli SKAFISH e' la bizarra chiusura del disco, e dimostra una volta di piu' la volonta' dei curatori del film di dar spazio alle voci piu' deverse della scena musicale, cosa che rende wquesto documento particolarmente interessante.
Euro
32,00
codice 320045
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Valium orgasms - a creation compilation (coloured vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1984  creation 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa, pressata in Germania, in vinile bianco con striature multicolore, copertina lucida fronte retro senza barcode e con indirizzo "83 Clerkenwell Road", label blu con scritte nere, catalogo RTD/CRE1-39. Pubblicata nel 1986 dalla Creation in Germania, "Valium orgasms" è una delle compilations manifesto della splendida label di Alan McGee: l'antologia si concentra sui primi anni di attività della casa discografica, compilando singoli usciti fra il 1984 ed il 1985, quando la Creation ebbe un ruolo cardine nel promuovere una nuova scena indipendente di gruppi britannici che andavano ormai oltre al dark ed al synth pop, proponendo una musica con riferimenti differenti (non di rado quegli agli anni '60, ma senza un approccio revivalista), e facendo emergere nomi che avrebbero segnato la storia del pop e del rock del Regno Unito negli anni successivi, in questo caso in particolare i Primal Scream. Questa la scaletta: Slaughter Joe, "I'll follow you down" (singolo inedito su album, 1985); Primal Scream, "All fall down" (singolo inedito su album, 1985); The Weather Prophets, "Worm in my brain" (dalla compilation "Different for domeheads", 1985); The Bodines, "God bless" (singolo inedito su album, 1985); Jasmine Minks, "Where the traffic goes" (dal mini lp "One Two Three Four Five Six Seven, All Good Preachers Go To Heaven", 1984); Biff Bang Pow!, "There must be a better life" (singolo, 1984, poi sull'album "Pass the paintbrush, honey...", 1985); The Bodines, "Paradise" (B-side di "God bless", 1985, inedito su album); Revolving Paint Dream, "In the afternoon" (B-side del singolo "Flowers in the sky", 1984, inedito su album); Primal Scream, "It happens" (B-side di "All fall down", 1985, inedito su album); Biff Bang Pow!, "Love and hate" (dall'album "Pass the paintbrush, honey...", 1985); Jasmine Minks, "Think!" (singolo inedito su album, 1984); Slaughter Joe, "Napalm girl" (B-side di "I'll follow you down", 1985).
Euro
26,00
codice 334193
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Vaultage 79 another two sides of...
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1980  attrix 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Titolo completo ''Vaultage 79 another two sides of Brighton''. Prima stampa inglese, copertina senza barcode, label bianca e nera con scritte bianche e logo Attrix Records bianco in alto, catalogoRB/08/LP, scritta ''or'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel febbraio del 1980 dalla Attrix in Gran Bretagna, questa e' la seconda delle compilation dedicate dall'etichetta alla scena underground di Brighton, dopo quella uscita nel 1979. Il nome di questa serie di raccolte viene da un luogo di aggregazione di gruppi e redazioni di fanzine locali, denominato ''The vault'' e situato vicino ad una vecchia chiesa presbiteriana nei pressi della stazione di Brighton, luogo dove molte bands rappresentate in queste compilation provavano, tenevano i loro strumenti e talvolta davano concerti. In questa seconda compilation troviamo dodici brani ad opera di sei poco note band della scena di Brighton, in bilico fra punk e post punk e, nel caso degli Ijax All Stars, influenzati dal reggae e dal dub. Questa la scaletta dei brani, inediti salvo indicazione: The Vandells (tra mod ed influenze Clash, autori sempre nel 1980 di un singolo), ''Bank holiday'', ''Another girl''; The Chefs (piacevolissimi, ed autori di tre 7" tra l' 80 e l' 81), ''You get everywhere'', ''Food''; The Golinski Brothers, ''Bloody'' (uscito anche nell' unico singolo del gruppo, sempre nel 1980) e ''Too scared''; The Lillettes (tra punk, post punk e influenze 60's), ''Hey operator'', ''Nervous wreck''; Ijax All Stars, ''Souncheck'', ''Reggaed rumble''; Woody and the Splinters (tra punk, ro'n'roll e power pop), ''I want you to be my girl'', ''I must be mad''.
Euro
28,00
codice 315878
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Vecinos del pueblo viejo – tucson
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  san jacinto 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora avvolta nel cellophane (aperto), prima stampa USA, vinile che assume un colore grigio/verde se posto controluce, copertina lucida fronte retro senza barcode, inserto catalogo della San Jacinto in carta rosa, label nera con scritte bianche su di una facciata e disegno di croce sull'altra, catalogo DRAM0189 sulla costola della copertina e SAN01 sul trail off. Uscita nel 1988 su San Jacinto, questa compilation documenta il sound di gruppi poco noti provenienti dall'area di Tucson, Arizona, patria dei piu' celebri Giant Sand di Howe Gelb, attraverso tredici brani incisi tutti nel 1988, tranne uno del 1986, e tutti inediti tranne due, che testimoniano di una vitale scena dai lineamenti principalmente roots rock, ma con ciascun gruppo che mostra peculiare orientamento, chi verso il folk rock, chi verso sonorita' paisley underground, chi ancora verso il punk rock. Questa la scaletta: Rainer (dei Rainer And Das Combo), ''Helping hand''; River Roses, ''Evil sign''; Bullhorn, ''The devil song''; Sloppy Guitarist, ''Apt. 305 blues''; Infinite Beauties, ''Fossil in motion''; Fish Karma, ''Love barn'' (brano poi re-inciso per il loro album ''Teddy in the sky with magnets'' del 1991); Woodcocks, ''Wagoneer'' (poi sul primo eponimo album del 1990); Sidewinders, ''Bad crazy sun'' (poi sul loro album ''Witchdoctor'' del 1989); Phantom Limbs, ''Burden of proof''; Plumb Genius, ''Win,, lose or draw''; The Host, ''Easter Sunday''; The Cattle, ''Ace of spades''; Lomax, ''I hate it here''.
Euro
26,00
codice 316826
scheda
Aa.vv. (punk new wave) What a nice way to turn seventeen 3
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1983  rather 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina senza barcode e con distribuzione The Cartel sul retro, label bianca con scritte nere, catalogo Rather13, groove message ''the things we do for rock and roll'' sul lato A e ''the people on the bus look at us'' sul lato B, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. L'album uscito nel 1984 su Rather insieme al numero 3 della Fanzine ''What a nice way to turn seventeen'', edita fra il 1983 ed il 1986 in Gran Bretagna. Questa interessante e ricca raccolta presenta diciassette brani, in gran parte inediti, di gruppi di variegata estrazione, tra post punk, sperimentazione, guitar pop, neopsichedelia e quant' altro, a dare un panorama articolato della ricca scena inglese underground dell' epoca, con gruppi anche importanti, come Swell Maps, Nikki Sudden, The Jazz Butcher, Jasmine Minks e Membranes, per citare i nomi forse piu' noti. Questa la scaletta: The Psychology Vandals, ''Burning skulls rise'' (inedito); Membranes, ''Kafka's dad'' (dal mini lp ''Crack house'', 1983); Mick Atkins, ''Fools rush in blindly'' (inedito); Rebel Yell, ''The angel in my arms'' (inedito); The great Outdoors, ''Acid rain'' (poi sul loro album ''Make allowances for the jargon'' del 1986); Jasmine Minks, ''Think!'' (singolo del 1984, inedito su album); The Furious Apples, ''Terminal passion'' (inedito); The Jubilets, ''Sunday night'' (inedito); The Jazz Butcher and Max, ''Water'' (inedito); TV Eye, ''Stevies radio station'' (inedito); The Subterranean Hawks, ''Big store'' (inedito); The Rag Dolls, ''Lucky smiles'' (inedito); The Last Bandits, ''4 reasons or trouble'' (inedito); Andy Wickett, ''Science fiction'' (inedito); Nikki Sudden & Dave Kusworth, ''Romance'' (inedito); Swell Maps, ''Big empty field (no. 2)'' (inedito); The Sad-go Roound, ''Cave dwellers'' ; Godfrey, ''Down Whittier boulevard'' (inedito).
Euro
26,00
codice 316806
scheda
Aa.vv. (punk wave) a different kind of tension
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  pressure real world 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Etichetta bianca con scritte nere e rosse e logo label in alto, catalogo PRLP1, copertina lucida senza codice a barre, la splendida raccolta uscita per la Pressure Of The Real World che raccoglie i primissimi lavori delle bands tra le piu' interessanti nel panorama anglosassone immortalate nei loro magnifici ed accattivanti esordi. Dieci brani che riescono a rappresentare nel migliore dei modi il piccolo movimento che ha caratterizzato la seconda meta' degli anni ottanta, pulsanti testimonianze di sonorita' strumentalmente scarne e minimali, che figlie della tradizione wave trovano ora risoluzione in liquidi tappeti chitarristici e solari melodie. Partecipano alla raccolta: The Mighty Lemon Drops con il brano Like An Angel tratto dal loro primo singolo datato Novembre 1985 - Soup Dragons con il brano I Know Everything tratto dal loro secondo singolo datato Maggio 1986 - One Thousand Violins con il brano Like One Thousand Violins datato Luglio 1985 - The Wolfhounds con il brano Cut The Cake tratto dal loro primo singolo datato Marzo 1986 - June Brides con il brano Every Conversation tratto dal loro secondo singolo datato 1984 - The Beloved con il brano A Hundred Words tratto dal loro primo singolo datato 1986- Vee VV con il brano The Romance Is Over tratto dal loro primo ed unico sette pollici datato 1985 - Stump con il brano Kitchen Table unico brano che si discosta dall'orientamento generale della raccolta tratto dal loro primo mlp datato Ottobre 1986 - The Wedding Present con il brano Once More tratto dal loro secondo singolo datato Febbraio 1986 - The Shamen con il sorprendente brano Happy Days tratto dal loro primo dodici pollici datato Aprile 1986. A Different Kind Of Tension rappresenta la scena altrettanto affascinante e sognante quanto opposta alle onde distorte dei contemporanei Jesus And Mary Chain che acclamati dalla critica ne oscurarono involontariamente le cristalline bellezze.
Euro
19,00
codice 500511
scheda
Aa.vv. (ramleh, new blockaders...) Le couperet: music for the crimes of dr. petiot
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1983  harbinger 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La ristampa realizzata nel 2013 dalla Harbinger in una edizione limitata a 300 copie (si tratta in effetti della prima stampa in vinile), della raccolta originariamente pubblicata solo su musicassetta dalla Broken Flag nell'ottobre del 1983, copertina senza barcode, inner sleeve in cartoncino sottile con foto e note, label bianca con scritte nere su di una facciata e fotografica in bianco e nero senza scritte sull'altra, catalogo HARBINGER105. La rara raccolta ''Le couperet: music for the crimes of dr. Petiot'' offriva nel lontano 1983 brani inediti (tutti tranne uno), registrati dal vivo ed in studio da alcuni dei piu' sperimentali progetti di musica industrial e ''power electronics'', fra cui i Ramleh, i New Blockaders, i Citipati (progetto collaterale ai Metgumbnerbone) ed i Vortex Campaign; una raccolta all'insegna del rumorismo piu' estremo. Questa la scaletta: Sir Ashleigh Grove, ''Third phase'' (inedito); Vortex Campaign, ''Live tielt / torhout'' (inedito); Ramleh, ''Live emaciator'' (dalla cassetta ''Live prossneck'' del 1983); The New Blockaders, ''Le couperet – 1'' (inedito); Citipati, ''Le couperet – 2'' (inedito); Depilate Corps, ''Le couperet – 3 (mission to kill)'' (inedito).
Euro
26,00
codice 326121
scheda
Aa.vv. (rhythm & blues) Atlantic rhythm and Blues 1947-74 vol.3 (1955-1958)
lp2 [edizione] originale  stereo  ger  1985  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
prima stampa europea, pressata in Germania, copertina apribile lucida fronte retro ed all'interno con barcode sul retro, etichetta rossa e nera, catalogo 781295-1. Pubblicato nel 1985, questo doppio album e' il secondo di sette notevoli volumi della celebrata raccolta che ripercorre la storia del R&B attraverso la produzione della etichetta Atlantic, a dir poco fondamentale nella diffusione di quella musica in America ed in tutto il mondo. A partire dagli anni '40, attraverso i 50' ed i 60', la Atlantic fu una dele principali etichette americane, in particolare la label era specializzata in R&B, genere per il quale aveva messo in piedi un formidabile staff di produttori, tecnici e talent scouts, l' intera storia della Atlantic e del suo Rhythm & Blues e' qui (e negli altri sei volumi che concludono la serie) documentata dal 1947 al 1974. Ecco la lista del materiale incluso: 1. Ruby Baby - The Drifters 2. In Paradise - The Cookies 3. The Chicken and The Hawk - Joe Turner 4. Devil Or Angel - The Clovers 5. Drown In My Own Tears - Ray Charles 6. Hallelujah, I Love Her So - Ray Charles 7. Jim Dandy - La Verne Baker 8. Down In Mexico - The Coasters 9. Corrine, Corrina - Joe Turner 10. Treasure Of Love - Clyde McPhatter 11. Love, Love, Love - The Clovers 12. It's Too Late - Chuck Willis 13. Lonely Avenue - Ray Charles 14. Since I Met You, Baby - Ivory Joe Hunter 15. Lucky Lips - Ruth Brown 16. Without Love (There Is Nothing) - Clyde Mc Phatter 17. Fools Fall In Love - Ivory Joe Hunter 18. Midnight Special Train - Joe Turner 19. Empty Arms - Ivory Joe Hunter 20. C. C. Rider - Chuck Willis 21. Searchin' - The Coasters 22. Young Blood - The Coasters 23. Mr. Lee - The Bobbettes 24. Betty and Dupree - Chuck Willis 25. What Am I Living For - Chuck Willis 26. Hang Up My Rock and Roll Shoes - Chuck Willis 27. Yakety Yak - The Coasters 28. A Lover's Question - Clyde Mc Phatter
Euro
25,00
codice 242514
scheda
Aa.vv. (richard thompson, taj mahal, tom paxton, dr. john...) Ben & Jerry's Newport Folk Festival '88 live
lp [edizione] originale  stereo  usa  1989  alcazar 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale stampa americana, copertina semilucida pressata, come tutte le copie, in Canada, etichetta azzurra con logo e scritte nere, catalogo ALC 105. Pubblicata nel 1989 dalla Alcazar, questa bella raccolta contiene tredici brani esclusivi, registrati dal vivo durante il Newport Folk Festival del 1988 da altrettanti nomi piu' o meno noti del panorama non solo folk internazionale. Certo meno epocale rispetto ai dischi pubblicati dalla Vanguard negli anni '60, che testimoniando i Folk Festivals di Newport si rendevano manifesto dell' evoluzione straordinaria della scena folk americana in particolare nella prima meta' degli anni '60, questo album ha comunque molte frecce al suo arco, ed inizia nel migliore dei modi con un sempre grande Richard Thompson, per ospitare tra i suoi solchi personaggi come Doc Watson, Taj Mahal, Tom Paxton o Dr. John. Questa la lista completa dei brani: A1 Richard Thompson–Turning Of The Tide A2 Doc Watson–Make Me A Pallet On The Floor A3 Cheryl Wheeler–Half A Book A4 Queen Ida And The Bon Temps Zydeco Band–Chere Duloone A5 Taj Mahal–Going To Chicago A6 Moses Rascoe–Scooba Doo A7 Bill Morrissey–Married Man B1 Patty Larkin–Step Into The Light B2 Tom Paxton–Ramblin' Boy B3 Shawn Colvin–Steady On B4 Holly Near–Step It Out Nancy B5 Nashville Bluegrass Band–No Hiding Place B6 Dr. John–Tipitina.
Euro
20,00
codice 42846
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Barney street's live in redwood city (white vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1982  fat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa americana, in vinile bianco, copertina (con giusto lievi segni di invecchiamento) cartonata senza barcode, completa dell'inserto formato 12'' con artwork e crediti e dell'inserto formato A4 che promuove materiale della Fat Records, label argento con scritte blu, logo Fat Records blu e argento in alto a destra, catalogo FAT1201. Pubblicata nel 1983 dalla Fat negli USA, questa raccolta compila registrazioni dal vivo effettuate durante alcuni concerti dati da cinque diversi gruppi al leggendaio club della Bay Area californiana, il Barney Steel's. I gruppi suonano principalmente rock blues con inflessioni r'n'b e talora con qualche spunto folk rock e country rock. Questi i brani presenti: Charles Ford Band, 15 settembre 1982, ''Dance with me'', ''40 days, 40 nights''; -Merlin, 18 dicembre 1982, ''That's what friends are for'', ''Roll on''; Stu Blank and his Nasty Habits, 30 dicembre 1982, ''Worry worry''; Lifters, 31 dicembre 1982, ''My baby''; Chuck Wagon and the Wheels, 13 gennaio 1983, ''Rasta mother'', ''My girl passed out her food''.
Euro
17,00
codice 326492
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Miniatures (+poster red/white label)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1980  pipe 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
La primissima ultrarara stampa (che Record Collector indica come limitata a 500 copie), copertina (con qualche segno di invecchiamento) senza barcode, con etichetta rossa e bianca (venne presto ristampato con etichetta bianca e nera dalla stessa Pipe, e poi anche dalla Supporti Fonografici in Italia), catalogo PIPE 2, vinile stampato in Francia come in tutte le copie, copertina senza codice a barre, completa dell'introvabile poster in cartoncino apribile in quattro parti. Il magnifico progetto voluto da Morgan Fisher, gia' collaboratore nei progetti Love Affair, Morgan, Mott the Hoople, Third Ear Band, Mott., British Lions, Hybrid Kids, Veetdharm, autore di due album con Lol Coxhill e fondatore dell'etichetta Pipe Records considerato tra i musicisti piu' eccentrici dello scenario rock anglosassone, capace di una lunga carriera che lo portera' ad attraversare le onde dei generi rock, glam, pop, ambient, elettronica e sperimentale. Questa opera fu' voluta da Morgan Fisher dopo che scopri' in un vecchio album di Pete Seeger, The Goofing-Off Suite, un brano di circa un minuto dove l'artista suonava la Nona Sinfonia di Beethoven utilizzando un banjo; Fisher ne fu' talmente affascinato che invito' circa sessanta artisti per creare un album ricco di performance tutte rigorosamente della durata di circa un minuto, di questi solo una decina declino' l'invito di Fisher ma molti artisti risposero con entusiasmo a questa chiamata ed il risultato e' veramente affascinante ed eclettico. Tramite radio e riviste Fisher rivolse l'invito anche al pubblico anglosassone, ben presto la redazione della Pipe Records fu' invasa dai nastri inviati, tra questi il vincitore designato a partecipare al progetto fu' Norman Lovett per la sua impersofinicazione del memorabile Dj della BBC John Peel, interpretazione che affianco' le realizzazioni di artisti come Robert Wyatt, Residents, 1/2 Japanese, Pete Seeger, Fred Frith, Morgan Fisher, Lol Coxhill, Steve Miller, Robert Fripp, Andry Partridge (XTC), Ivor Cutler, Mark Perry, Michael Nyman, David Cunningham (Flying Lizards), Kevin Coyne, Dave Vanian (Damned). Un progetto bizzarro ed eclettico composto da 51 BRANI !!!, di un fascino unico capace di accogliere i piu' alti consensi dalla critica e dalle riviste specializzate.
Euro
40,00
codice 235809
scheda

Page: 10 of 306


Pag.: oggetti: